progetto di un moderno bagno rétro

Condividi su

A solo una settimana dal Cersaie sono davvero felice di mostrarvi la mia ultima fatica:
il progetto di un moderno bagno rétro; quel mix di stili che piace a me, forse la scelta più rischiosa, ma quando il progetto è terminato un sospiro di sollievo e.. che soddisfazione!

Vi avevo già mostrato una moodboard con tutte le ispirazioni che mi avevano portato al progetto definitivo.
Il richiamo old style nasce prima di tutto dalla scelta delle piastrelle diamantate (10x30cm).

bagno shabby
Perchè diamantate?
I bordi smussati permettono una maggiore riflessione della luce.
Sapevate già che questo tipo di piastrella nasce all’inizio del secolo scorso come rivestimento delle prime metropolitane europee?

come progettare bagno
Ho scelto di scommettere sulla resina e di utilizzarla come pavimento e rivestimento della grande doccia. La resina è un materiale che amo molto ma che incontra ancora molto scetticismo tra i clienti. Prometto di dedicarle un post più tecnico, con pro e contro, molto presto. Chissà che non convinca anche voi..

pro contro resina
Questo bagno l’ho da subito immaginato chiaro e luminoso, d’altronde nell’altro le cementine mi avevano già permesso di sbizarrirmi col colore. I sanitari, della serie Hermitage di sono stati un colpo di fulmine, il richiamo vintage li rende elegantissimi.

porta piante fai da te

Una delle cose di cui più sono soddisfatta è la scelta della rubinetteria. Cerco sempre di coniugare estetica e funzione nei miei progetti, proprio per questo ho preferito un rubinetto miscelatore monocomando ad uno classico, pratico ma con un evidente richiamo agli anni ’20.

rubinetteria vintageL’inserto in porcellana, con le due lettere a rappresentare l’acqua calda e fredda, è proprio una chicca.

rubinetto miscelatore vintage
A illuminare lo specchio, pulito ed essenziale, i micro faretti Tolomeo, un ever green.
Così come per resina e piastrelle ho voluto continuare il gioco di contrasti tra il richiamo rétro al resto della casa e quella che è ormai una pratica consolidata nel mondo del design: decontestualizzare una lampada apparentemente da ufficio.

tolomeo bagno
La doccia
occupa in lunghezza tutta la parete di confine con il bagnetto degli ospiti, ben 155 cm: l’estremità opposta al soffione è sfruttata con dei ganci per gli accappatoi e una pratica panchetta vintage. Non amo i classici angolari d’acciaio per i prodotti da doccia, perciò ho deciso di far realizzare una mensolina in resina, che si mimetizzi completamente.

piastrelle vintagebagno vintage
Infine qualche dettaglio. Per riempire lo spazio, mancano ancora gli accessori, mi sono cimentata in un semplicissimo DIY, appendendo 2 piantine grasse ai faretti, lungo lo specchio.

porta piante diy
cestino bagnosanitari vintage
Vi è piaciuto il progetto del bagno rétro? Quale dei 2 avete preferito? Aspetto commenti e critiche feroci, e se vi va anche qualche foto dei vostri bagni. Sono sempre a caccia di idee.
E se l’argomento bagno vi interessa particolarmente dal 26 Settembre ci saranno grandi sorprese.

COMUNICAZIONE DI SERVIZIO: l’arredo del bagno non è ancora terminato. Sono in arrivo accessori (porta asciugamani e carta igienica), termoarredo e la lampada a sospensione. Inoltre sul water le due stampe saranno sostituite da un pensile o delle pratiche mensole. La mia idea? Usare come mensole dei vecchi setacci per la farina.

Benvenuto/a a casa di Ro. Commenta: per aiutarmi a crescere e a conoscere meglio le tue esigenze, per una critica educata o anche solo per un saluto veloce. E se il post ti è piaciuto, condividilo sui social!

Tag:, , / 9 Commenti

9 Commenti su progetto di un moderno bagno rétro

    • Ro
      24/09/2016 at 19:03 (3 anni ago)

      Caterina grazie mille :-)

      Rispondi
  1. tiziana
    21/09/2016 at 09:15 (3 anni ago)

    meraviglioso! prenderò qualche utile spunto.

    Rispondi
    • Ro
      24/09/2016 at 19:02 (3 anni ago)

      Tiziana sono davvero felice ti sia piaciuto e curiosa di vedere se i miei spunti ti saranno utili :-)

      Rispondi
  2. Silvia
    05/06/2017 at 11:16 (2 anni ago)

    Molto interessante. Sono architetto e sto affrontando la prova più difficile che si possa presentare: ricostruire casa propria danneggiata dal terremoto!
    Potresti pubblicare modello e marca dei sanitari e, soprattutto, della rubinetteria? Quest’ultima in particolare è straordinaria! Hai ben ragione ad essere contenta della tua ricerca! Silvia

    Rispondi
    • Ro
      05/06/2017 at 14:21 (2 anni ago)

      Silvia che gentile che sei, ora sono fuori studio e nn ricordo le aziende ma entro 24h ti dico tutto. Mandami un’email a [email protected] se davvero volessi prendere quelle aziende potrei aiutarti ad averle scontate.

      Rispondi
    • Ro
      20/07/2017 at 18:12 (2 anni ago)

      ciao Silvia, perdona il mega ritardo nella risposta, mi era davvero passato di mente. L’azienda è Fir rubinetterie. Grazie per i complimenti, mi fa davvero piacere tu abbia apprezzato il mio lavoro.

      Rispondi
  3. Grazia Cardone
    20/07/2017 at 08:47 (2 anni ago)

    Anch’io come Silvia sono interessata a conoscere la marca della Rubinettera.
    Bella e azzeccatissima per il tuo bagno!
    Ti mando una mail.
    Grazia

    Rispondi
  4. nicolò
    31/08/2018 at 09:23 (10 mesi ago)

    ciao, intanto complimenti per la fantastica leggerezza di insieme. tutto bello ma proprio bello perche stanno armoniosamente insieme. Siccome anche io sto rifacendo il bagno e piastrello con piastrelle esagonali e rivesto con piastrelle diamantate (7,5 x 15) mi chiedevo a che altezza da terra hai posizionato l’ultima fila di piastrelle? Grazie

    Rispondi

Lascia un commento

www.citroen.niko.ua

www.xn----7sbajornvhu8c.com.ua

xn--e1agzba9f.com
Utilizziamo i per essere sicuri che tu possa avere la migliore esperienza sul nostro sito. Se continui ad utilizzare questo sito noi assumiamo che tu ne sia felice.Ok